Aosta

Ubicazione tipicamente urbana situata nella estrema periferia del capoluogo valdostano, dotata di stazione meteo Davis Vantage pro 2 ventilata, situata sul tetto di un grande terrazzo a circa 2.50 m dal suolo. A completamento della stazione la webcam con puntamento sul centro citta'( fonte: www.regione.vda.it)
Meteogramma di previsioni 48h, Aosta; (fonte http://www.yr.no)

Ubicazione geografica

Località Aosta (Aosta), Italia
Latitudine 45.740936
Longitudine 7.34755
Altitudine 621 m

Ubicazione fisica

Altezza dal suolo 250 m
Tipologia di installazione Urbana
Ubicazione Terrazzo

Strumentazione

Modello stazione Davis Vantage Pro m
Modello software Wlink IP

Microclima

Precipitazione media annua 580,0 mm
Clima

La città di Aosta ha variazioni termiche piuttosto marcate tipiche dei climi continentali, esse si manifestano in particolare nelle giornate asciutte, serene e poco ventilate. Il regime termico del capoluogo durante il trimestre invernale vede spesso una tenace sedimentazione fredda che spesso e volentieri a parita' di condizioni, rende la zona più fredda di vaste aree poste a quote superiori; tali situazioni si amplificano durante i periodi anticiclonici. Per valutare meglio la continentalità della zona si nota coma la medie delle Tmin del mese più freddo e la media delle Tmax del mese più caldo fornisca uno scarto massimo di circa 32C°! Durante il trimestre estivo non sono cosi' inusuali valori di 32-33 C°, al contrario in inverno è lecito attendersi frequenti -9-10 C° anche in pieno tessuto urbano. Gli elevati contrafforti montuosi che fanno da corollario al territorio inseriscono il capoluogo in un regime pluviometrico "intralpino". La zona spesso rimane in parziale ombra pluviometrica con correnti deboli, al contrario dei contrafforti Piemontesi, ponendo la conca Aostana tra una delle località più asciutte delle Alpi insieme ad alcune zone del Vallese e dell'Alto Adige. I massimi precipitativi mensili si registrano rispettivamente in autunno e primavera, mentre i due minimi si collocano a febbraio e luglio. Il flusso dominante di correnti che reca precipitazioni abbondanti nel capoluogo è da imputare ad intense correnti meridionali o da S/W con prolungato stau orografico su tutta la valle centro orientale. In regime di forti correnti occidentali non è raro avere condizioni perturbate nella città con graduale attenuazione dei fenomeni verso la valle centrale interessata da condizioni di Fohn. La conca ha una pluviometria media di poco inferiore ai 600mm. Il forte divario termico tra la valle e la montagna genera spesso durante la primavera e l'estate vivaci brezze che si arrestano in caso di tempo nuvoloso e durante il periodo invernale causato del ridotto riscaldamento diurno. Il vento di Fohn è il vento tipico della zona, spesso comporta repentini rialzi termici prima che si manifesti la vera natura dell'ariia affluita

Mappa

Webcam

webcam

Installazione

installazione