TorinoMeteo Q&A

Dalla passione, lo studio, l'osservazione dei fenomeni meteorologici, nella nostra regione, nasceva torinometeo.it, il portale meteo per Torino ed il Piemonte. Dopo un percorso di crescita e cambiamenti il progetto si evolve e approda sul web nella forma di torinometeo.org.

Caratteristica esclusiva del sito è quella di creare una rete di stazioni meteorologiche amatoriali che forniscono i propri dati alla piattaforma di raccolta ed analisi implementata da TorinoMeteo.

Se volete partecipare al progetto in una qualche forma, o solamente condividere i dati realtime della vostra stazione non esitate a contattarci, cercheremo di trovare la miglior forma di collaborazione possibile.

Massimi e minimi di giornata

Bosconero

Massima temperatura odierna rilevata tra le stazioni della rete realtime
ore 00:29

20.9°C

Bessans rete Romma

Minima temperatura odierna rilevata tra le stazioni della rete realtime
ore 01:13

2.2°C

Savona

Massima raffica di vento rilevata tra le stazioni della rete realtime
ore 01:47

NO 26Km/h

Alpe di Mera

Massimo accumulo di precipitazione rilevato tra le stazioni della rete realtime
ore 01:49

0.2mm

Weblog

Pubblicato il in Analisi | letto 55 volte | commenti (0)

Raccolta dati e mappe eventi estivi

Breve e semplice archivio su precipitazioni estive 2011-2015

post_image Ci abbiamo lavorato parecchio, raccolto e confrontato molti dati e questo è quello che ci sentiamo di condividere. Un breve archivio aggiornabile su quelli che sono gli eventi che hanno caratterizzato le ultime estati(2011-2015). L'intenso soleggiamento origina spesso durante la stagione estiva uno strato di aria calda ed umida sul catino padano; tali condizioni quando siamo in presenza di determinate configurazioni meteorologiche, possono favorire l'insorgenza di violente precipitazioni. Nei periodi analizzati si evince che responsabile di intensi fenomeni, sono alcune volte delle semplici leggi tutto...

Pubblicato il in Rete | letto 112 volte | commenti (0)

Due nuove installazioni nella rete Real Time

Castellamonte e Belgirate

post_image

Anche durante il periodo estivo gli ingressi non mancano nella nostra rete di stazioni amatoriali. La prima installazione è a Castellamonte paese facente parte della Comunità Montana Valle Sacra in provincia di Torino, da cui dista circa 45 km. Installazione tipicamente urbana con gruppo sensori posizionati nei pressi del manto erboso. Anemometro posizionato su piccolo edificio prospicente. Si ringrazia l'utente Bruno E. per la cortesia. La seconda installazione è stata effettuata dall'instancabile associazione MeteoliveVCO, in localita Belgirate, piccolo borgo situato sulla riva occidentale

leggi tutto...

Pubblicato il in Didattica | letto 691 volte | commenti (0)

Effetto “isola di calore” prima parte

Ambiente e clima delle aree urbane

post_image

E' arrivato il grande caldo, quello continuo e opprimente, caratterizzato da elevata umidità e marcata sensazione di afa. Ed è proprio durante questi eventi di caldo intenso estivo che spesso ci si chiede come mai nelle grandi aree urbane fa più caldo rispetto alle aree rurali. Questo fenomeno in climatologia prende il nome di “isola di calore” ed è presente specialmente nelle ore notturne, quando il calore irradiato durante il giorno non riesce a disperdersi efficacemente verso l'esterno inibendo di fatto il raffreddamento negli strati più bassi. L’isola di calore urbana è ben presente sia

leggi tutto...

Pubblicato il in Analisi | letto 756 volte | commenti (0)

Effetto “isola di calore” seconda parte

"Boundary layer"strato limite urbano

post_image

Le ricerche sul clima urbano ultimamente sono costanti e la guida del WMO (Organizzazione meteorologica mondiale) divide la struttura dell’atmosfera urbana in “layers” (strati). I due principali sono il “canopy layer”, lo strato che occupa il volume esteso dalla strade al livello dei tetti cioè quello maggiormente influenzato dalla geografia urbana, e il “boundary layer” che si estende al di sopra del precedente e che in confronto al primo è caratterizzato da una minore escursione termica giornaliera e una maggiore ventilazione. Un altro strato presente all’interno del “canopy layer” è il “

leggi tutto...

Pubblicato il in Analisi | letto 319 volte | commenti (0)

Primavera 2016: variabile e mite

Si riassorbe gradualmente il deficit pluviometrico dell'inverno

post_image

La primavera del 2016 ha confermato ciò che ci si aspetta normalmente da questa stagione: una elevata variabilità con alternanza di periodi asciutti e altri invece più uggiosi e umidi. L’inizio di stagione è spesso caratterizzato da condizioni tardo invernali tanto che durante marzo in molte località si è accumulata più neve che in tutto l’inverno appena conclusosi. Andando nel dettaglio, il 5 una depressione situata tra la Francia e il Mare del Nord determina un primo episodio di maltempo con nevicate anche abbondanti sulle vallate alpine sopra i 1000 m con accumuli maggiori tra le alte

leggi tutto...

Widget stazioni

TorinoMeteo rende disponibili due widget per le stazioni della rete realtime, un mirror riportante le ultime misurazione realtime ed uno specchietto con le previsioni per la settimana a venire!

Webcam Ufficiale

Scatto fotocamera digitale

Webcam Torino

Canon A 70

Webcam Cumiana

Scatto SGS GT-i9000

Webcam Giaveno

Scatto raspicam

Webcam Villar Focchiardo

Scatto Reflex Canon Eos 350 D

Webcam Torino Pozzo Strada

Scatto Reflex Canon Eos 350 D

Copyright

L'utilizzo del materiale pubblicatio su TorinoMeteo.org è libero. Come gli utenti e i proprietari delle stazioni condividono i loro dati e le loro immagini con noi, noi ricondividiamo con il mondo. Ricordiamo pertanto che nel caso si voglia utilizzare il materiale presente su TorinoMeteo.org è sempre necessario citare la fonte è quindi sbagliato, e di cattivo gusto, modificare il materiale nascondendo intenzionalmente la fonte.

Licenza Creative Commons
Torinometeo distribuisce il materiale con Licenza Creative Commons Attribuzione - Non commerciale - Non opere derivate 4.0 Internazionale.
C.F. 97780660011